In generale se in buona salute, non c’è nessun motivo per smettere di praticare sport, a meno che non si tratti di un'attività violenta.

Torna alle news

SPORT IN GRAVIDANZA

In generale se in buona salute, non c’è nessun motivo per smettere di praticare sport, a meno che non si tratti di un'attività violenta.

In generale se in buona salute, non c’è nessun motivo per smettere di praticare sport, a meno che non si tratti di un’attività violenta. Al contrario, quello dello sport può essere un momento molto piacevole  sia per la mamma che per il bambino. La mamma sarà più rilassata e si  prenderà  cura del suo corpo, che cambia con il passare dei mesi. Per farlo, è preferibile scegliere una pratica sportiva particolarmente dolce.

Gli sport a rischio per la gravidanza:
Alcuni sport sono da evitare, soprattutto se violenti o se espongono al pericolo di traumi di qualsiasi tipo. lo sci, l’equitazione o la scalata sono fortemente sconsigliati, perché queste discipline presentano un rischio di cadute troppo elevato.  Inoltre sono sconsigliati tutti gli sport che possono provocare traumi o scontri (pattinaggio, subacquea, ciclismo, basket..)

Gli sport adatti alla gravidanza:
– La marcia: camminare è un buon modo per muoversi. È una buona alternativa se si interrompe un’attività incompatibile con la gravidanza
– Il nuoto  o l’acquagym sono, insieme alla marcia, gli sport migliori da praticare durante la gravidanza. Oltre alle sue virtù calmanti, migliora la respirazione, aiutando il parto. Fa anche lavorare il perineo e rafforza i muscoli.
– Lo yoga: È allo stesso tempo uno sport ed un’eccellente preparazione al parto. I vantaggi sono quasi identici a quelli del nuoto.
– Il metodo Pilates: questo sport permette di alleviare alcuni dolori legati alla gravidanza e di controllare meglio la respirazione.

E’ bene praticare uno sport, ma non esagerare. Gli eccessi possono essere pericolosi,  perché potrebbero causare dei rischi d’ipossia (mancanza d’ossigeno). In particolare praticando costantemente un po’ di attività fisica, si possono riscontrare i seguenti risultati:
– aumento dei livelli di energia
– diminuzione dell’ansia
– maggiore stabilità dell’umore
– controllo del peso corporeo
– diminuzione possibilità di avere un parto cesareo e riduzione rischio di parto prematuro
– controllo glicemia e ipertensione
– riduzione dei dolori lombo-sacrali.

Anche il parto sarà meno traumatico e sarà più facile ristabilirsi dopo tale evento.